Verso Brexit: le notizie degli ultimi giorni per non perdere il filo

Questa notizia è uscita poco dopo la conclusione del congresso annuale del Partito conservatore, conclusosi, anch’esso, settimana scorsa.

Revealed: Theresa May's secret bid to get Labour to back Brexit deal - The Guardian

Durante lo stesso congresso, Theresa May ha rilasciato dichiarazioni importanti riguardo alla Brexit. In primo luogo, May ha accennato a un nuovo sistema di controllo del’immigrazione che andrebbe implementato con l’uscita dall’Ue. In buona sostanza, il piano limiterebbe gli ingressi di manodopera a basso costo nel Regno unito. In secondo luogo – e cosa ancor più importante –  May ha detto di non essere spaventata dallo scenario di un mancato accordo finale tra il Regno Unito e l’Unione europea (detto anche “no deal“).

Probabilmente, proprio per questo motivo l’SNP ha preso posizione in questi giorni.

Theresa May unveils new UK immigration system - Politico

EU anger over May's post-Brexit immigration plan - The Guardian

Brussels rejects Theresa May's plea to break Brexit deadlock - The Guardian

PM May will struggle to get deal through parliament: former minister - Reuters

Inoltre, sempre con riferimento agli avvenimenti del congresso conservatore, hanno fatto il giro del web le parole di Jeremy Hunt, ministro degli Esteri, il quale ha paragonato l’Ue all’Unione sovietica.

Donald Tusk, il Presidente del Consiglio dell’Ue, non l’ha presa bene.

Auf Tory-Parteitag: Britischer Außenminister vergleicht EU mit Sowjetunion - Frankfurter Allgemeine Zeitung

Andriukaitis to Hunt: Happy to brief you about differences between EU and USSR - Euractiv

I'm a councillor in Vilnius, where people died to escape the Soviet Union. It was nothing like the EU, Jeremy Hunt - The Independent

EU chief attacks USSR comparison and urges UK to compromise - The Guardian
Il Regno dis-Unito

Parallelamente a quanto avvenuto in Scozia, le dichiarazioni rilasciate da May durante la conferenza hanno in messo in moto tutta una serie di reazioni anche nelle altre parti del Regno Unito:

  • il DUP, il Partito Unionista Democratico dell’Irlanda del Nord ha messo in discussione l’alleanza con i Conservatori che è alla base dell’attuale Governo britannico;
  • il Governo di Dublino ha invece chiesto di fare chiarezza sui piani riguardo alla gestione del confine con il Regno Unito e l’Irlanda;
  • infine, dal Galles, sono arrivate dichiarazioni altisonanti riguardo a una potenziale “indipendenza” dal Regno Unito a causa del rischio “no deal“.
Irish PM urges May to publish border plan 'as soon as possible' - The Guardian

Cataclysm of Brexit 'could lead to Welsh independence' - The Guardian

Sul fronte internazionale, dopo la conferenza dei Tories, vanno segnalate le reazioni dalla Francia e dalla Danimarca.

French Budget Minister: We must be ready for a hard Brexit - Politico

Brexit : un projet de loi pour préparer l'hypothèse du «no deal» - Libéeration

French watchdog says EU market rules need overhaul after Brexit - Reuters

Brexit is 'tragedy', Danish government will 'look after' Brits in Denmark: PM - The Local

Crediti Flickr: Olly Courtney

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *